L'Anarchico ciclista



L’anarchico ciclista

era un poeta del viaggio

un eroe del fango.

Faccia da intellettuale

occhialini da anarchico russo

un’ocarina come compagna

una valigetta fissata al telaio.

Le ruote tagliavano il fango

era un’apparizione infernale.

Fra i binari della ferrovia

per evitare miglia di sabbia

corse incontro alla morte.

I treni merci

sono lunghi e lenti

ti sorprendono alle spalle.

1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Carezza

Corpo